Guelfi e ghibellini erano meglio della destra e sinistra di oggi

Purtroppo le scrivo ancora per esprimere il mio rammarico in merito al dibattito riguardante l'identità ligure. Questa volta il mio disagio è provocato dagli interventi «politici». Lo scontro destra sinistra dovrebbe riguardare il metodo di governo della nostra regione, dovrebbe essere un problema interno. Perchè allora i due politici di destra ed il politico di sinistra che finora si sono espressi non hanno cercato sin da subito l'appoggio gli uni degli altri in merito ad una questione così fondamentale come il futuro della nostra comunità? Quand'ache fosse sincero l'impegno dei politici di destra perchè questi non hanno dimostrato su questo punto un'apertura alla parte (in altri campi, naturalmente) avversa e perchè, qualora avesse ragione il politico di sinistra nel riconoscere in tale impegno un mero scopo elettorale non ha questi invitato gli avversari ad un tavolo di intesa per mostrarsi, chiunque vinca, uniti nella battaglia? Questo accade, secondo me, per la scarsa qualitò dei nostri politici, sono lontani quei tempi in cui guelfi e ghibellini erano disposti a far buon viso al cattivo gioco, nella prospettiva di una Repubblica più forte di fronte agli altri stati europei, quando ciò non è avvenuto la repubblica è caduta in mani straniere, proprio come oggi.