La guerra di carte bollate tra gli ex blocca il funerale di Nicole Smith

E James Brown finalmente sarà seppellito. Dopo 2 mesi accordo tra figli e compagna

da Charleston (South Carolina)

Entrambi hanno avuto una vita burrascosa. Ed entrambi non hanno trovato pace nemmeno con la morte. Infuria la battaglia legale sui corpi e le eredità della pin-up Anna Nicole Smith e del cantante James Brown.
Il braccio di ferro tra gli eredi blocca la sepoltura dell'ex coniglietta di Playboy morta l'8 febbraio in circostanze ancora in parte misteriose. Tanto che il medico legale della contea di Broward, nei pressi di Miami, in Florida, ha lanciato l’allarme ai litiganti: devono sbrigarsi a decidere dove e come inumare la salma che comincia a decomporsi nonostante l’imbalsamazione. La madre di Anna Nicole Smith e l'ex compagno e legale Howard Stern continuano a rivendicare il diritto a organizzare il funerale dell'ex playmate. E un'altra corte, questa volta in California, continua invece a occuparsi della paternità contesa della piccola Dannielynn, erede di una fortuna milionaria. Stern è indicato come padre sul certificato di nascita, ma un ex fidanzato ha chiesto la prova del Dna.
Intanto i figli di James Brown e la sua ex compagna hanno deciso dove seppellire il cantante soul dopo due mesi dalla sua morte. L'accordo fa parte di una battaglia legale più ampia per il controllo dei beni mobili e degli immobili del cantante, morto il giorno di Natale. Lo scontro è stato reso ancor più aspro perché occorreva verificare se il matrimonio tra l'ex compagna, Tomi Rae Hynie Brown, e Brown fosse legalmente valido. «I figli e la moglie, la mia cliente Tomi Rae Brown, hanno raggiunto un accordo e hanno deciso che verrà sepolto in un luogo che resterà segreto», ha detto il procuratore Robert Rosen. Brown desiderava essere sepolto nella sua casa di Beech Island, nella Carolina del Sud ma l'attuale proprietario era incerto, ha aggiunto. L'ex compagna Tomi Rae non aveva ricevuto nulla quando, lo scorso mese, furono lette le volontà del cantante ma richiederà che le venga assegnato il 50% delle proprietà.