Guerra dei giochi, arriva la Playstation 3

Lo sbarco è fissato per il 23 marzo. Elettronica super per stupire, ma all'inizio sarà disponibile solo un milione di pezzi per tutta l'Europa. Prezzo? 599 euro

Milano - Sei zero zero. Leggasi seicento euro. Pardon 599. Tanto bisognerà sborsare per «avverare il sogno» (come recita il claim pubblicitario di Sony) portando a casa la Playstation 3, terza attesissima generazione della console più giocata nel mondo. Con quattro mesi di ritardo rispetto a Stati Uniti e Giappone e dopo una lunga serie di rinvii per risolvere intoppi tecnici, il colosso del divertimento elettronico ha annunciato lo sbarco anche in Italia e nel resto dell’Europa. La console sarà nei «migliori negozi», come si suol dire in questi casi, a partire dal 23 marzo. Qualche maniaco, di quelli riconoscibili dall’occhio arrossato per le notti insonni passate a far fuori zombi giocando a Resident Evil, potrà essersela procurata negli Stati Uniti, a costo di no poter poi far girare i giochi europei. Ma per centinaia di migliaia di normali appassionati il 23 marzo sarà una data da segnare.

Chissà se anche in Italia si vedranno le scene rimbalzate sui tg dall’America lo scorso 17 novembre, il giorno in cui è iniziata la vendita al di là dell’Oceano: file chilometriche e botte da orbi per aggiudicarsi i primi esemplari. Anche perché gli apparecchi messi in vendita erano decisamente pochi rispetto alle aspettative. Segno di problemi di capacità produttiva che da tempo attanagliano il gigante giapponese: lo sbarco in Europa inizierà con appena un milione di unità (basti pensare che solo in Italia sono state vendute quattro milioni di Ps2). Quello di Sony resta il nome che viene in mente quando si pensa all’elettronica, così come Playstation se si pensa ai videogiochi. Però l’azienda arriva in deciso affanno all’appuntamento con l’ormai proverbiale guerra delle console per spartirsi un mercato che vale 20 miliardi di dollari l’anno nel mondo. Basti pensare che nello scorso novembre, nel giorno del lancio della Ps3, da Tokiovenne annunciato il siluramento di Ken Kutaragi, il «padre» della Playstation. E non solo: in Europa per il momento lo sbarco avviene con la sola versione di punta, quella con un disco di memoria da 60 gigabyte e tutte le funzioni, mentre per ora la versione da 20 giga e senza il collegamento WiFi non sarà nei nostri negozi. Il che vuol dire esasperare la differenza di prezzo con i concorrenti Xbox360 (Microsoft) e Wii (Nintendo), che costano circa la metà. Oltretutto entrambi gli avversari sono sul mercato già da mesi (Xbox addirittura dal 2005).

I numeri per ora riflettono la differenza nei tempi di lancio: quando Ps3 ha festeggiato il primo milione di pezzi vendutonelmondo, la macchina targata Microsoft aveva già tagliato quota 10 milioni. E Nintendo in questi giorni brinda al proprio successo dichiarando incassi record. Sony conta comunque sull’offerta tecnologica più avanzata, a partire dal disco «bluray », un super dvd ad altissima capienza che si abbina alla capacità di sfruttare al massimo l’alta definizione. Gran parte della guerra si giocherà poi sullo sviluppo di giochi. Ma alla fine gli analisti prevedono una sorpresa: la console più venduta del 2007 sarà ancora la Ps2. Perché intanto il prezzo scenderà vicino ai 100 euro.