La guerra dei letti: cuscinate comuniste alle coperte padane

In principio furono i banchi di scuola, poi vennero le coperte per gli anziani. Da Adro, in quel di Brescia, a Casalpusterlengo, in quel di Lodi, altri luoghi stessa polemica: la Lega semina Soli delle Alpi e il resto del mondo protesta. È successo, come riportava ieri il quotidiano il Cittadino, che i militanti del Carroccio hanno regalato delle coperte alla casa di riposo del paese, consegnandole direttamente nelle mani dei dirigenti della struttura e del sindaco Flavio Parmesani, durante la festa natalizia. Peccato che su quelle coperte faccia padana mostra di sé l’ormai famigerato simbolo, celtico dice la Lega, politico denunciano gli altri. Così l’opposizione è insorta, e il partito comunista del lavoratori ha reagito annunciando di voler donare, agli stessi anziani, le federe con cucita la falce e martello. Ora tutti in paese si domandano se finirà a cuscinate, nell’attesa che qualcuno regali i letti.