Guerra tra fondi per il controllo

Alliance Boot

Scoppia una battaglia sul takeover per aggiudicarsi Alliance Boots, gruppo britannico di distribuzione farmaceutica. Un consorzio che raggruppa il fondo di private equity Terra Firma, la britannica Wellcome Trust e il gruppo bancario Hbos ha riaperto la partita avanzando una «offerta indicativa» da 10,8 miliardi di sterline. Precedentemente Stefano Pessina e il fondo Kkr avevano ottenuto il via libera dei manager Alliance dopo aver rilanciato la loro offerta a 1.090 pence per azione, che valorizza l’intero gruppo a circa 10,6 miliardi di sterline (15,6 miliardi di euro). Il mercato scommette su altri rilanci e a Londra il titolo Alliance balza dell’8% a 1,133,5 pence. Pessina è vicepresidente e primo azionista di Alliance, con una quota del 15 per cento.