Guerra nei cieli Cai condanna Linate, imprese in rivolta: «No ai tagli drastici» «Bene Malpensa, ma le metropoli hanno più scali» Formigoni: «Non sono d’accordo con questo piano»

Per Cai c’è solo un’opzione affinché Malpensa continui ad essere hub. Quale? Chiudere Linate. Condizione che preoccupa il mondo imprenditoriale: «Tra i due scali non va fatto il gioco della torre perché esiste spazio per entrambi», fa sapere Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio, dopo il confronto con i vertici della nuova compagnia aerea. E, attenzione, «non si tratta di recriminazione localistica ma di atto dovuto» perché «tutte le aree metropolitane del mondo hanno almeno due aeroporti». E mentre Giuseppe Bonomi, presidente di Sea, osserva che «Sea ha un piano industriale che prescinde da Alitalia», Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia, dichiara: «Non siamo d’accordo col progetto di Cai. Linate può diventare un city airport ma un conto è razionalizzare e un conto è penalizzare, mortificare drasticamente».