Guerra allo smog: nuovi viali alberati e incentivi per rottamare le caldaie vecchie

Al più presto ma non solo ticket d’ingresso in città per diminuire il traffico, combattere l’inquinamento e render l’aria di Milano più respirabile. Il progetto Moratti prevede vie di scorrimento veloci, corsie preferenziali per i taxi, linee di trasporto pubblico potenziate nelle zone critiche e nelle ore di punta, nuove infrastrutture di trasporto e di fluidificazione, regolazione del traffico con tecnologie avanzate, misure di razionalizzazione e ottimizzazione della sosta. Ma anche incentivi per sostituire le vecchie caldaie di riscaldamento, maggiore integrazione tra i mezzi di superficie e la metropolitana, utilizzo di apparati per il risparmio energetico nelle case e negli uffici, potenziamento del riciclaggio dei rifiuti urbani, innovazione tecnologica per favorire l’uso di fonti energetiche pulite. Senza, ovviamente, dimenticare l’incremento del verde pubblico con nuovi viali alberati e la piantumazione di alberi ad alto fusto. Ancora maggiore attenzione alla gestione e alla manutenzione dei parchi.