La Guerritore: vi presento la «mia» Teresa d’Avila

Sarà lo spettacolo scritto e interpretato dalla celebre attrice a inaugurare questa sera il festival del teatro rinascimentale

Sarà lo spettacolo Teresa d’Avila, scritto, interpretato e diretto da Monica Guerritore a inaugurare questa sera alle 21, con replica alle 22.30, presso la Badia della Gloria di Anagni (Fr), la XII edizione del «Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni», che si concluderà il prossimo 20 luglio.
Dal lontano 1994, anno di nascita del festival, si è costituito un patrimonio di circa 110 spettacoli. Alcuni di questi sono stati prodotti dal festival o per il festival, con lo scopo di far riemergere dalla polvere dei secoli testi mai rappresentati o solo sporadicamente messi in scena; si tratta di scritti, spesso di grande attualità e per questo sostenuti da importanti studiosi in convegni che si sono svolti all’interno della manifestazione, utili per dare risalto ad autori «minori», che tali non sono se riletti e rivisitati.
Il programma proseguirà venerdì primo luglio alle ore 21 presso le Absidi della Cattedrale di Anagni, con la messa in scena di «Federico II - Notte di presagi», con Paolo Bonacelli, regia di Consuelo Barillari. Domenica 3 luglio sempre nello scenario delle Absidi della Cattedrale, «Lecture Dantis» con Gabriele Lavia; mercoledì 6 luglio, alle 21, «Tre sorelle cantano in coro - Contadino canta da solo da una novella di Boccaccia» con Renata Rebeschini, Maria Stefania Vecchio, Antonella Tosato e Walter Mazzocchi, Compagnia Teatro della Gran Guardia di Padova; venerdì 8 luglio alle 21 nella piazza Innocenzo III, «I templari - Ultimo atto», testo di Giampiero Aloisio, consulenza storica di Simonetta Cerini, con Paolo Graziosi, Sergio Romano, Marco Avogadro e Eugenia Amicano e la regia di Consuelo Barillari, compagnia Schegge di Mediterraneo. Lo spettacolo sarà replicato il 9 luglio alle ore 21.
Invece, sabato 9 luglio alle ore 17 nell’auditorium comunale, si terrà una tavola rotonda sul tema «La vicenda dei Templari tra storia e mito»; venerdì 15 luglio alle 21 in piazza Innocenzo III sarà messa in scena «La commedia degli errori di William Shakespeare» con Giuseppe e Micol Pambieri, prodotto da Progetto Mythos Roma.
Domenica 17, alle 21, «Un Decamerone - Burle d’amore e de’ tempi moderni come degli antichi da Boccaccia» della Compagnia del teatro stabile delle Marche. Chiuderà il festival il 20 luglio alle 21 in piazza Innocenzo III, «La bisbetica domata» di William Shakespeare, con Tullio Solenghi, regia di Matteo Marasco e la Compagnia Gabriele Lavia. Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito.

Annunci

Altri articoli