Guida alle sagre del week-end

Riccardo Re

Gli abitanti di Civezza, comune in provincia di Imperia, hanno protestato: loro il primo maggio proprio non lo vogliono festeggiare. Da ben 16 anni il paese, il giorno della festa dei lavoratori, organizza una festa in cui la località si trasforma in un circo ad aria aperta: il «circopaese» appunto che è sempre stato alla portata delle tasche di tutti. Quest’anno per un errore tipografico su un quotidiano locale si è creduto che accedere al paese costasse 12,50 euro. Niente paura, tutti coloro che vorranno entrare a Civezza e assistere alle prodezze degli abitanti circensi spenderanno solo 2,50 euro. Scongiurata la rivoluzione di paese e uno sciopero al contrario, le iniziative per tutti i lavoratori in festa saranno numerose. Moltissime le sagre di paese mentre a Genova, nel cuore della città, si dovrà rinunciare alla storica festa di Santa Zita. Troppa è la paura per il traffico, dovuta anche alla concomitanza dell’ultimo giorno di Euroflora e gli organizzatori hanno dunque deciso di rinviare la festa a domenica 7 maggio. I delusi si potranno consolare andando al Porto Antico dove ai Magazzini del Cotone si terrà la prima fiera ligure del gusto, «Cibio». Anche a Torriglia, al Parco della torriglietta, non mancherà l’appuntamento coi sapori: cibo buono e sano divertimento, come in altre piazzette di località sulle alture dell’entroterra. Immancabili fave e salame a San Bernando, frazione sulla collina dietro Bogliasco, dove dalle 12 alle 20 non mancheranno neppure i ripieni, le frittelle e naturalmente vino nostrano. Anche a Capreno, nelle vallate dietro Sori, gli appuntamenti in programma solleticano un certo languorino. La «sagra dei ravioli e delle focaccette» sarà infatti accompagnata anche da stoccafisso, carne alla piastra e fave e salame. A Calcina invece, frazione di Uscio, anche quest’anno si terrà la tradizionale festa campestre. Chi non teme per la propria linea potrà anticipare l’appuntamento con il gusto per concedersi una due giorni di pancia piena. Oggi a Sori si terrà «la giornata del gusto», ma si sappia che se qualcuno fosse colpito da terribili sensi di colpa potrà rimediare grazie alle escursioni di «trekking» previste nel pomeriggio. Tornando al primo maggio a Genova in via D’Aste si terrà la tradizionale festa del «cane di fantasia» dove cani rigorosamente non di razza verranno giudicati da una giuria esperti.