Guida Lupetti, lo Champagne ha il suo profeta

Guide enogastronomiche: è tempo di separare i vademecum utili e intelligenti da quelli fotocopia e approssimativi. Appartiene al primo gruppo Le migliori 99 maison di champagne, pubblicato da Edizioni Estemporanee, www.edest.it, con cui il giornalista e champagnologo Alberto Lupetti, l’editore Luca Burei e una squadra di sommelier e appassionati tirano le fila alla «più completa guida italiana al più famoso vino francese». L’oggetto, intanto: in tempi di crisi, le bollicine francesi continuano a scalare il mercato italiano. Poi da noi, nessuno si era mai preso la briga di mettere assieme e raccontare in un unico progetto 389 etichette (su oltre 500 degustate) di 99 produttori, suddivisi per villaggio. Le schede sono ricche di particolari e supportate da una serie di integrazioni utili e disinvolte sulla storia dello champagne, il metodo di produzione, il vissuto e il profilo stilistico di ogni maison, una selezione di locali in cui apprezzarlo come si dovrebbe, l’immancabile glossario e l’identikit dei distributori in Italia. Per 14,90 euro, ecco la fotografia al dettaglio quasi still life di 99 maison («100 o 101 sarebbe stato banale», spiegano gli autori) estrapolate da una ridda di oltre 5mila produttori attivi nel comprensorio, e tutti distribuiti in Italia. Una piccola enciclopedia sparkling da consultare anche prima e dopo le festività imminenti.