«Guidare drogati è un’aggravante»

«Il fatto che uno si metta al volante drogato deve essere un’aggravante, non un’attenuante, come la detenzione di armi. E invece tante volte si dice “però era drogato”, come se fosse una giustificazione... sulla sicurezza mi aspettavo qualcosa di più». Parole pesanti quelle di Fiorello pronunciate l’altra sera durante una chiacchierata a tavola con i giornalisti, dopo lo spettacolo di chiusura di «O’ Scià» a Lampedusa. Il conduttore televisivo e radiofonico ha fatto capire di volere punizioni addirittura più severe di quelle attuali per chi uccide ubriaco.