Guidetti vuol fare il bomber a Bergamo

Enrica Suzzi

da La Spezia

Torna Alessi, non ce la fanno Maltagliati e Gorzegno. E mentre Santoni è pronto a prendere il suo posto tra i pali, Guidetti scalpita alla ricerca della prima rete stagionale, quella che potrebbe sbloccarlo dopo un inizio così così.
Ecco le novità tra gli Aquilotti, impegnati oggi allo stadio Azzurri d’Italia contro l’Albinoleffe. Una partita non facile – per l’esperienza del tecnico bergamasco, Emiliano Mondonico e per una tradizione contraria – ma sicuramente alla portata dello Spezia. «Sì, temo la bravura del loro allenatore – confida Antonio Soda – e la capacità di interpretare le partite». In effetti ha del miracoloso, a oggi, quel che Mondonico ha fatto, con sei punti conquistati nonostante la sua squadra sia considerata dagli addetti ai lavori tra le più deboli della categoria. Ma lo Spezia ha voglia di riscattarsi dopo la sconfitta interna con il Napoli e conquistare un risultato positivo. Torna Santoni tra i pali, come detto, ma la notizia più gustosa è legata al ritorno di Max Guidetti: le tre reti segnate in settimana nella partita con la Primavera aquilotti ha confermato la voglia del bomber di tornare protagonista. Anche Alessi, Confalone e Frara sono a disposizione. Per una volta, insomma, Soda rischia di avere perfino l’imbarazzo della scelta. Proviamo a ipotizzare la formazione: Santoni tra i pali; Nicola, Fusco, Scarlato e Giuliano sulla linea difensiva; Ponzo e Confalone sulle fasce, con Grieco e Alessi vertici del rombo; in attacco Varricchio e Guidetti. Pronti per un posto sulla fascia sinistra, vista l’assenza dell’ex di turno Gorzegno, anche Frara e Rossi.
Lo Spezia sarà seguito da almeno cinquecento tifosi (parte anche un treno speciale) per trasformare il sempre vuoto Azzurri d’Italia in una «succursale» del Picco. Arbitrerà Gava di Conegliano.