Gustav fa salire il greggio

La settimana si chiude sotto il segno del petrolio, con il future del Wti salito a quota 117 dollari. Una rimonta favorita dal passaggio dell’uragano Gustav sul Golfo del Messico. Alcuni analisti temono infatti che ci possano essere danni alle infrastrutture petrolifere di quell’area. Tra i preziosi, l’oro è rimasto sostanzialmente stabile a 833 dollari l’oncia mentre il rame ha chiuso la seduta sotto i 7.500 dollari per tonnellata, schiacciato dalla scorte salite del 55% in quattro mesi.