Gustavino, il ginecologo che viene dalla Regione

Prima Claudio Antonio Gustavino si è dedicato con impegno e dedizione alla professione medica, che l’ha portato a ricoprire incarichi di sempre maggiore responsabilità fino a diventare primario di ginecologia oncologica all’Ist, l’Istituto tumori. È diventato anche coordinatore del Comitato regionale della Lega italiana per la lotta contro i tumori. Dal dicembre 1999 è Primario della Struttura complessa di Ginecologia Oncologica presso l’Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova. Poi, a parte l’adesione giovanile alla Dc - «mi sono regalato l’iscrizione in occasione del mio diciottesimo compleanno» - ha avuto modo di dedicarsi a fondo alla «carriera» politica, cercando di bruciare il più velocemente possibile le tappe. Così Gustavino - genovese, 50 anni, coniugato, due figli, montagna e bicicletta come hobby e con un passato nelle file dello scoutismo - entra a pieno titolo nella Margherita diventando capogruppo nel Comune di Genova. Il seguito è recente: nel 2005 passa in Regione come consigliere dell’Ulivo, e dal 1° novembre 2006 è presidente del gruppo unico dell’Ulivo. Infine, il salto al Senato, in posizione blindatissima dietro la capolista Roberta Ponotti che gli assicura comunque l’elezione.