Guzzetti: «Banche autonome» Il ritorno di Fazio

da Milano

Forte presa di posizione da parte del presidente dell’Acri e della Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti, in difesa dell’autonomia delle banche dalla politica. Nel suo intervento a un convegno a Lerici, Guzzetti si è detto «esterrefatto» per quanto si è letto sui giornali, e per le dichiarazioni dell’ex commissario Ue, Mario Monti: «Monti dice di essere esterrefatto quando si legge che un banchiere è amico di un politico.
Sono esterrefatto anch’io, perché mi domando: ma questo è quello che viene rappresentato sui giornali o ciò che si valuta dai comportamenti delle banche? Analizziamo i fatti e giudichiamo da questo». Guzzetti ha poi difeso anche l’autonomia e il ruolo di investitori istituzionali conquistato dalle Fondazioni, che in questi anni si sono sforzate «di operare non solo per noi, per le comunità locali, ma per l’intero Paese». Mentre continuano ad essere rappresentate «come soggetti autoreferenziali che stanno nelle banche a combinare pasticci».
Parole di riconoscimento, invece, per l’ex governatore Antonio Fazio, presente tra il pubblico. «Saluto il governatore Fazio - ha detto Guzzetti - che ci onora della sua presenza». E Fazio ha ricambiato ribadendo il ruolo chiave degli Enti per le banche e per il rilancio delle infrastrutture. Guzzetti ha parlato anche del fondo per le infrastrutture, F2I, annunciando che «altre Fondazioni sono pronte a sottoscrivere». La Cdp, ha sottolineato, avrà circa il 6-7% mentre il resto sarà degli investitori privati.