Guzzetti perde una Compagnia

Parte il fondo delle infrastrutture, tanto voluto da governo e Fondazione Cariplo e con la prospettiva di raccogliere due miliardi di euro. Ma non tutti ci stanno. «L’annuncio è stato dato quando ha deciso la Cariplo, nei suoi uffici - dice un investitore che ha preferito rimanere fuori dalla partita - e la sede legale della società che gestirà il fondo è sempre in casa Cariplo. Il gran cerimoniere si chiama Giuseppe Guzzetti, e per quanto riguarda la struttura di vertice, tutto era già stato deciso a Roma dal governo. Non è una buona premessa per fare lo sleeping partner». A ciò si aggiunga che per strada, anche se verrà recuperato nel finanziamento del fondo, Guzzetti si è perso la Compagnia SanPaolo, che nelle settimane scorse dava invece per acquisita. Anche in virtù della condivisione di un prossimo patto che guiderà la superbanca Intesa-Sanpaolo.
All’atto costitutivo della Sgr erano invece presenti la Cassa Depositi e Prestiti, Unicredit, Banca Intesa, Lehman Brothers e in un’altra banca estera (con ogni probabilità Goldman Sachs) come sponsor primari; ognuno dei quali con un gettone di 150 milioni di euro. Altri 300 milioni sono, invece, assicurati da Fondazione Cariplo, Mps, Crt, Carisbo, Padova e Rovigo insieme alle Casse di previdenza professionali.
Ma dicevamo che fanno più clamore le illustri assenze. Oltre a quella dell’Ente guidato da Franzo Grande Stevens, manca all’appello un’altra delle cinque grandi Fondazioni italiane. Come anticipato dal Giornale, alla fine si è sfilata la Fondazione veronese, grande azionista dell’Unicredit, guidata da Paolo Biasi. A differenza dei torinesi, da Verona per il momento non è arrivato neanche un impegno di massima per il finanziamento del fondo. Che si concentrerà in investimenti nel settore dei trasporti, dell’elettricità e del gas, delle utilities e dei servizi pubblici locali, come ha sottolienato il presidente della Cdp Alfonso Iozzo, in prima fila ieri accanto al ministro dell’Economia Tommaso Padoa-Schioppa, al viceministro Roberto Pinza e a Guzzetti.