Guzzi 1200 Sport «grand routiere» con tanta grinta

da Mandello Lario (Lecco)

Il presidente e amministratore delegato Daniele Bandiera ha guidato la Moto Guzzi, targata Piaggio-Colaninno, da un successo all’altro e, alla fine del 2006, potrebbe portarla a tagliare il traguardo delle 10mila moto vendute, un risultato che, a Mandello, non vedono dai primi anni ’80. E ora arriva il modello che mancava: la Moto Guzzi 1200 Sport. Non una sportiva radicale, la nuova 1200 Sport rappresenta la massima estrapolazione prestazionale dell’eccellente progetto Breva 1100 da cui è stata ricavata anche la super GT Norge 1200, già un mito presso gli amanti delle grandi cavalcate su due ruote. La nuova 1200 Sport non tradisce la tradizione «grande routiere» lariana, semplicemente ci aggiunge un po’ di paprika. In primo luogo nella grintosa rivisitazione stilistico-grafica.
Moto Guzzi Sport 1200 può contare sui poderosi livelli di coppia e potenza che il classico bicilindrico è capace di erogare in questa edizione di 1.200 cc: 95 cv a 7.800 giri e 100 Nm a 6mila giri, rispettivamente. Sono i numeri più importanti che questo grande classico dell’ingegneria motociclistica abbia mai generato e che definiscono una prestazionalità poderosa, ma fluida, generosa e associata ad una affidabilità ancora superiore a quella che è stata giusto vanto di tutte le precedenti edizioni in quanto, con la maggiorazione di cilindrata, è venuto un ampio aggiornamento del progetto.
Ora il livello di affidabilità è tale da consentire a Moto Guzzi di proporre, per la prima volta nella storia del leggendario bicilindrico, un kit di potenziamento con teste ad alta compressione, valvole maggiorate, scarichi più liberi, per una potenza finale che supera i 100 cv. Sulla pista di Franciacorta - completa, molto impegnativa e divertente - abbiamo provato la 1200 Sport sia standard sia con il kit di potenziamento, semplicemente fantastico. La ciclistica si è rivelata notevole grazie ad alcuni fondamentali affinamenti a livello di componentistica. In primo luogo le nuove forcelle Marzocchi Magnum 45, multiregolabili e con canne trattate per la massima scorrevolezza, e l’ultima eccellente evoluzione dei radiali Metzeler Sportech. Grintosi i dischi freno anteriori «a margherita» della Braking, associati alle pinze Brembo corsa. Sulla bella pista bresciana, Moto Guzzi 1200 Sport ha rivelato tutto il suo carattere di vera sportiva, aggredendo le curve con lo slancio e la grinta di una 250 cc. L’agilità è entusiasmante, supportata dalla poderosa risposta in potenza del propulsore che consente grandi progressioni fuori dalle curve.
Il potenziale velocistico (standard) è superiore ai 220 orari, ma sono le doti di ripresa che entusiasmano. La neutralità dell’assetto e la precisione della risposta allo sterzo sono entusiasmanti, in pista e su strada. Su strada questo vuol dire sicurezza. La sella è posta all’altezza giusta, e la combinazione manubrio, ampio a basso, e staffe sport è perfetta. Prezzo: 12.190 euro.