Ha 75 anni l’usuraio più vecchio di Milano Ora è ai domiciliari

Almeno per ora il più vecchio usuraio di Milano è costretto ad interrompere i suoi «affari». I carabinieri del nucleo di polizia giudiziaria, infatti, hanno arrestato ieri A.N., di 75 anni, che già in passato aveva collezionato una condanna per usura per fatti che risalgono al 2001-2003. Nonostante l’età e i precedenti - hanno scoperto i militari che negli ultimi mesi hanno continuato a svolgere indagini - l’uomo aveva continuato a prestare denaro a tassi del 10 per cento al mese ad una serie di commercianti e piccoli imprenditori per importi che oscillano tra i mille e i 5mila euro.
Una decina, fino ad ora, sono le persone offese sentite dal pubblico ministero Bruna Albertini. I carabinieri hanno anche sequestrato all’uomo, ora agli arresti domiciliari, gioielli e due appartamenti a Lido Adriano, nel Ravennate. Con il suo giro d’affari fatto di «piccoli prestiti» A.N., che conviveva con una giovane romena di 23 anni, era riuscito a vantare un reddito complessivo di circa 700 mila euro.