Ha sposato la nipote di Papa Luciani

Alì Rashid, neodeputato eletto nelle file di Rifondazione comunista, è arrivato in Italia nel 1971, quando aveva 18 anni. Nato a Gerusalemme, è sposato con Cristina, nipote di papa Luciani. Ha preso la cittadinanza italiana solo qualche mese fa perché, dice, «prima non mi serviva». Nel 1984 ha cominciato a lavorare nell’ufficio di rappresentanza dell’Olp a Roma. Si dice laico non praticante e s’è scagliato contro l’ex ministro leghista Roberto Calderoli, in seguito alla vicenda della maglietta raffigurante Maometto, esibita da quest’ultimo in tv. «Ha offeso me e tutti i musulmani». Celebri i suoi duelli con la giornalista della «Stampa» Fiamma Nirenstein. Di lei disse: «Fa parte del grande apparato di propaganda che Israele ha messo in piedi con il compito di attaccare i palestinesi e Arafat»