Ha trovato casa anche la storia dell’audiovisivo

Non solo ville e parchi. L’obiettivo del Campidoglio di ampliare e ammodernare l’offerta culturale per andare incontro alle esigenze di vari tipi di pubblico, passa per strutture, quartieri e attività diverse. Grande attenzione è puntata sull’Eur. Qui, nel Palazzo della Civiltà Italiana, attualmente in restauro, arriverà il Museo dell’Audiovisivo, biblio-videoteca con archivio sonoro della Discoteca di Stato e centro culturale per la promozione di videoarte e musica elettronica.
Il Museo del Cinema traslocherà in quello delle Arti e Tradizioni Popolari, con fototeca, cineteca di 5000 film, tra i quali delle vere rarità, ed emero-biblioteca. Non mancheranno sale di proiezione e attrezzature professionali. I materiali del Museo della Civiltà Romana dovrebbero, invece, spostarsi nel complesso in via dei Cerchi, che, destinato a accogliere anche le statue della Collezione Torlonia, è al centro di un ampio progetto per il riassetto dell’area archeologica del Circo Massimo. Poco distante, sorgerà il Museo dei Fori, nelle sale di Villa Rivaldi. Incerto il futuro del Museo dello Sport: a contendersene la sede sono il Foro Italico e Tor Vergata nella Cittadella progettata da Santiago Calatrava. In via Appia Antica, il Casale di Santa Maria Nova diventerà l’Archivio Antonio Cederna, con scritti e testimonianze donati al Comune dalla famiglia dell’archeologo e urbanista.
Abiti di scena, foto, pellicole e sceneggiature originali saranno esposti nel Museo Alberto Sordi, tra via Crispi e via Zucchelli. Negli stabilimenti ex-Mira Lanza, già parzialmente occupati dal Teatro India, dovrebbe presto arrivare l’Accademia di Arte Drammatica «Silvio D’Amico». Tra tanti progetti, una data certa: il 2 giugno, al Vittoriano saranno inaugurati due ascensori panoramici per portare i visitatori alla Terrazza delle Quadrighe. I lavori di consolidamento e restauro, abbattimento delle barriere architettoniche e apertura degli archivi su monumenti e strutture che si trovavano alle pendici del Campidoglio dovrebbero terminare entro il 2009.