Ha vinto «Esimit 2» Eccellente terza la «Bauxt-Vte» di Roberto Snaidero

La bora è stata clemente dopo una settimana di raffiche fino a 15 nodi. E così, in condizioni di vento ideali, «Esimit Europa 2» (al timone Igor Simcic) ha vinto l’edizione numero 42 della Barcolana di Trieste dopo una partenza perfetta. Mitja Kosmina, timoniere di «Maxi Jena Amori», sì è classificato al secondo posto.
Grande la regata di Andrea Nevierov, classificatosi al terzo posto con «Bauxt Vte TuttaTrieste 1», una delle due vele sponsorizzate dalle aziende di Roberto Snaidero. Un terzo posto funestato, purtroppo, da un terribile incidente. Infatti, uno dei membri dell’equipaggio, Stefano Rocca, 43 anni, è morto durante la notte in un incidente stradale mentre tornava a casa in moto. Domani l’ultima regata della stagione, la «Rilke Cup», sarà dedicata proprio a Stefano Rocca. Sulla stessa barca ci saranno tutto l’equipaggio e lo stesso Roberto Snaidero.
Al quinto posto un’altra barca sponsorizzata da Snaidero: «TuttaTrieste» capitanata da Furio Benussi: «Questo risultato è una grande soddisfazione, ma passa in secondo piano dopo la tragedia di Stefano Rocca - ha detto Roberto Snaidero - Siamo sconvolti. Abbiamo festeggiato insieme, poi la terribile notizia. Voglio solo sottolineare lo spirito e il lavoro di squadra». Roberto Snaidero, subito dopo la regata, aveva detto che probabilmente le due «TuttaTrieste» gareggeranno anche nel 2011. Sulla randa i due marchi delle aziende che fanno capo alla famiglia di Roberto Snaidero: la Bauxt di Latisana, specializzata nella produzione di porte blindate, e la Volpi Tecno Energia di Muggia (Ts), leader nella produzione di generatori marini.
Accanto a «Bauxt-Vte», un altro marchio - «Calearo Tlc» - l’azienda vicentina specializzata nella progettazione e ingegnerizzazione di antenne che sta sviluppando una nuova serie di prodotti dedicati alla nautica.