Halloween al Leoncavallo: finisce in coma un 17enne "Un mix di alcol e droga"

Un minorenne lucchese è in coma dopo aver assunto un mix di alcol e droghe durante un veglione di Halloween al Leoncavallo. Il vice sindaco di Milano De Corato: "Una tragedia annunciata" 

Milano - Un ragazzo lucchese di 17 anni sta lottando fra la vita e la morte all'ospedale Niguarda dopo aver assunto un "cocktail" di alcol e droghe. Il tutto è avvenuto sabato scorso, al centro sociale Leoncavallo di Milano durante il veglione di Halloween, organizzato in via Watteau. Il giovane è in coma cerebrale e le sue condizioni, secondo fonti sanitarie, sarebbero disperate. I danni provocati dal mix di sostanze sarebbero molto estesi e riguarderebbero più organi. La prognosi è riservatissima. Nella stessa notte, il 118 ha ricevuto numerose chiamate sempre per malori e collassi. Il vice sindaco De Corato parla di”tragedia annunciata” e si scaglia proprio contro il Leoncavallo. “Ora più che mai - ha dichiarato il vice sindaco - è necessario rompere l’immobilismo e intervenire, perché ricordo che per 5 dei 14 stabili occupati abusivamente ci sono decreti di rilascio del Tribunale che stabiliscono lo sfratto dagli immobili”. “A partire proprio dalla sede del Leoncavallo –ha aggiunto De Corato- per cui invece va avanti la pantomima delle proroghe: 25 per la precisione». Anche l’assessorato comunale alla Sicurezza, tramite una nota, ha espresso la necessità di porre fine alle feste non autorizzate e chiudere i centri abusivi.