Hamas e Fatah sparano: 8 morti

Gaza. Sanguinoso inizio del 2008 nella striscia di Gaza, dove in quasi due giorni di scontri tra miliziani di Hamas e di Al Fatah otto palestinesi sono stati uccisi e decine di altri sono stati feriti. Un miliziano di Hamas, inoltre, è stato ucciso da fuoco israeliano. Hamas, che ha fatto ricadere su Fatah la colpa degli scontri, ha respinto le condizioni poste lunedì dal presidente palestinese Abu Mazen, che si è detto disposto «ad aprire una nuova pagina» tra le fazioni palestinesi a condizione però che Hamas ristabilisca prima il potere dell’ Autorità palestinese nella Striscia e accetti l’anticipo delle elezioni. Intanto lo Shin Bet, il servizio segreto di sicurezza israeliano, afferma in un rapporto che a Gaza Hamas si sta rafforzando e rappresenta una minaccia crescente per Israele.