Hamilton: "La Ferrari per ora è più veloce della McLaren"

Formula Uno, il pilota delle "frecce d'argento" è soddisfatto dei test invernali ma ammette: la macchina va bene ma c'è molto da lavorare per dirurre il gap nei confronti delle "rosse"

Londra - «I test invernali sono andati piuttosto bene. Siamo riusciti ad avere maggiore affidabilità e il feeling con la macchina è migliorato. Ma c’è ancora molto lavoro da fare». La nuova McLaren MP4-23 è in buona forma per l’inizio del Mondiale di Formula Uno il 16 marzo in Australia, ma il pilota del team di Woking, Lewis Hamilton, ritiene che le ’frecce d’argentò non abbiano ancora colmato il gap con la Ferrari. In occasione degli ultimi test sul circuito del Montmelò a Barcellona le McLaren hanno dato l’impressione di avere qualcosa in più della Ferrari sul giro veloce, ma di essere ancora indietro rispetto alle ’rossè per quel che riguarda le prestazioni sulla lunga distanza. «Per noi è stata una buona settimana -spiega Hamilton sul sito della McLaren-. Oltre al normale programma di test siamo riusciti a lavorare anche con il team di gara svolgendo alcune simulazioni come per i pit-stop. Come ho già detto, la sensazione con la macchina è positiva, ma c’è sempre del lavoro da fare».

«Una macchina da Formula Uno è sempre in evoluzione - prosegue il pilota inglese - e, se guardiamo ai progressi fatti rispetto a quando la MP4-23 è scesa in pista la prima volta a gennaio, possiamo ritenerci soddisfatti». «Ma il lavoro non finisce -c onclude Hamilton - solo perché si sono conclusi i test». I progressi della McLaren sono sottolineati anche dall’altro pilota del team, Heikki Kovalainen. «Abbiamo migliorato la macchina - dice il finlandese -, e io ho avuto la possibiltà di migliorare la mia conoscenza con il team. Tutto è filato liscio, non ci sono stati momenti negativi». «Ovviamente ci sono stati giorni più difficili rispetto ad altri -aggiunge- ma siamo sempre stati in grado di fare dei passi avanti». «Tutto sommato -conclude Kovalainen- è stato un inverno positivo e siamo pronti per fare bene in questa stagione».