Handke vende l’archivio per mezzo milione di euro

La Biblioteca nazionale d’Austria ha annunciato ieri l’acquisto, per 500mila euro, dell’archivio privato dello scrittore e drammaturgo austriaco Peter Handke, 67 anni. Entreranno nell’istituzione manoscritti, quaderni, abbozzi e diari di viaggio. Il fondo, acquistato direttamente dallo scrittore, comprende circa tremila documenti degli ultimi trent’anni, compresi numerosi autografi di libri e testi teatrali. Questo acquisto è «una forma di sostegno a un grande poeta europeo e la base per una ricerca esaustiva sull’opera di Handke», ha detto il ministro della Cultura Claudia Schmied durante una conferenza stampa a Vienna. «Sono felice che i miei manoscritti siano stati messi in sicurezza», ha commentato Handke in un videomessaggio. Dal 1991 lo scrittore, considerato uno degli intellettuali più importanti della sua generazione, vive a Chaville, un piccolo centro della regione di Parigi.