Hanno ucciso il ceto medio

Il grosso pubblico è frastornato nel sentir parlare di ceto medio, di ceto medio basso, di ceto medio alto. Il legislatore non crea realtà politica, anzi gli sfugge - il che è assai grave - il concetto politico di ceto medio elaborato dal liberismo. Alexis de Tocqueville vide che la democrazia si fondava nel ceto medio escludendo la vecchia aristocrazia e la nuova rappresentata dal ceto degli industriali. Così Gaetano Mosca vide che un governo parlamentare doveva fondarsi sul ceto medio. Il governo Prodi nella sua azione ha voluto uccidere questo ceto medio per instaurare un governo populista nel senso peronista del termine: insomma peronista e giustizialista. Ci sono i poveri e non c’è la classe media. Protagonisti sono i sindacati non i partiti che Romano Prodi non ama. Si salveranno i molto ricchi da grande impresa, non la piccola e media impresa che appartengono al ceto medio...