Happy hour e concerti, nei parchi è già estate

L’assessore Cadeo: «La natura va vissuta. Entro la fine dell’anno nuovi spazi»

Sport, musica e arte, giochi educativi per i bambini e laboratori, per riscoprire il verde cittadino all'insegna del divertimento e dello stare insieme. Sono oltre duecento gli eventi di «Parco in... Comune 2008», il primo progetto per la Milano Verde dell'Expo: una manifestazione che, tra aprile e settembre, animerà fino a tarda notte cinque parchi metropolitani (Trenno, Lambro, Barona, Nord e Cave) nel corso di altrettanti weekend. Un’estate vivace quella milanese. La città non si svuoterà affatto. Anzi, tutto il contrario, sarà più attraente e divertente e darà una bella opportunità di divertimento a chi, durante le sere calde d’estate, cercherà svago e fresco.
«Il verde è fondamentale per il benessere dei cittadini ed entro quest'anno puntiamo quasi a raddoppiarlo - spiega l'assessore comunale all'Arredo urbano, Maurizio Cadeo, che ha ideato l'iniziativa -. Ma non basta contemplarlo, dev'essere vissuto». Da qui l'idea di «Parco... in Comune», progetto già in atto in città europee come Lione, che a Milano, nella fase pilota del 2007, ha totalizzato oltre 100mila presenze. La formula è quella del villaggio itinerante: negli stand saranno rappresentati diversi mondi - istituzioni, associazioni del privato sociale e di volontariato, artigiani - in modo da rispecchiare le realtà presenti sul territorio.
A inaugurare la manifestazione, che prende il via oggi, sarà una festa al parco delle Basiliche. Tra gli eventi clou della serata, il concerto dei Lost, una band particolarmente amata dai giovani, ai quali è dedicata l'edizione 2008.
Per loro, durante ciascun weekend, è stato predisposto un programma ad hoc: happy hour e dj set il venerdì pomeriggio, concerti di band studentesche il sabato, gli aperitivi musicali di Life Gate, radio partner della manifestazione, la domenica sera. Senza contare le esibizioni di sport urbani estremi e i progetti di sostenibilità ambientale ai quali parteciperanno anche alcuni noti writers milanesi.
Ma sono tante anche le iniziative pensate per le famiglie e in particolare per i più piccini. Dal Progetto Energia nei Parchi - rappresentazioni sul risparmio energetico interpretate da bambini delle scuole elementari - ai mini-villaggi delle forze dell'ordine (come «Pompieropoli» e «Ghisalandia») per apprendere, giocando, norme di sicurezza e segnaletica stradale. Per tutti non mancheranno stand agroalimentari e sport, tra cui una gara di corsa aperta agli over Sessanta.
«Nei villaggi le famiglie potranno riscoprire il piacere di stare insieme - sottolinea l'assessore alle Politiche sociali Mariolina Moioli - e gli anziani troveranno socialità, accoglienza e divertimento». Ma «Parco... in Comune» è anche amico dell'ambiente. Grazie alla collaborazione con LifeGate - nell'ambito del progetto «Impatto zero» - i circa 130mila chili di anidride carbonica che si stima vengano prodotti durante il ciclo di eventi verranno compensati creando nuove foreste in Costa Rica e nel Parco del Ticino, che si arricchirà di oltre diecimila metri quadrati di bosco.