Harry Belafonte compie 80 anni

È passato mezzo secolo da quando Harry Belafonte è salito sulla cima del mondo trascinato dal vellutato singhiozzo di quattro lettere: Day-O, il geniale refrain di Banana Boat. Tra poco, il primo marzo, compirà 80 anni ma è ancora un simbolo del fascino. All'alba del rock'n'roll Belafonte è stato il primo idolo pop di colore, «incoronato re del calypso», l'artista che ha fatto scoprire al pubblico la contaminazione tra i Caraibi e l'Occidente. Da tempo è uno dei leader più influenti della comunità nera, una credibilità costruita sul talento e su una storia difficile. «Sono cresciuto in povertà. Mia madre era Giamaicana ed è riuscita a tirare su i figli in condizioni durissime. È da lei che ho imparato cosa sia la dignità».