Heinz e Fabio: un tocco di Roma a «Identità golose»

C’è una bella spolverata di Roma sul ricco piatto di «Identità golose», il congresso italiano di cucina d’autore ideato e curato dal giornalista del Giornale Paolo Marchi, che si svolgerà a Milano, a Palazzo Mezzanotte, da domenica 27 a mercoledì 30. Un appuntamento ormai classico (è giunto alla quarta edizione) per discutere, raccontare, confrontare, incuriosirsi, sperimentare attorno all’infinita meraviglia della creatività in cucina.
Roma viene indicata da Marchi come una delle realtà vincenti della gastronomia italiana, trovando così spazio in molte pieghe del ricco programma. Non poteva naturalmente mancare il capofila della nuova haut cuisine romana, quell’Heinz Beck che, dalla Baviera, è giunto a miracol mostrare alla Pergola dell’hotel Cavalieri Hilton. Beck, tedesco nel rigore e nella inespugnabile tecnica ma assai romano nella ricerca degli ingredienti e ormai anche nel carattere addolcito, sarà protagonista martedì 29 dalle 14,50 nella Sala delle Grida di una sua interpretazione del calamaro all’interno della sessione di lavori dedicata all’Abruzzo. Abruzzo che è anche la regione d’origine di Fabio Baldassarre dell’Altro Mastai in via Giraud a Roma, che i nostri lettori conoscono bene per aver letto le sue ricette su queste pagine: considerato di Beck allievo ed erede, nel suo locale propone una cucina mediterranea nell’anima, ma resa imprevedibile dalla fantasia e dalla sentimentalità di uno chef che Roma ama interpretarla più che assecondarla. A Milano si «esibirà» sempre martedì e sempre alla Sala delle Grida alle 17,30. Ancora Roma protagonista con Pierluigi Roscioli, uno dei due fratelli (l’altro è Alessandro) che con il forno di via dei Chiavari e ancor più con l’incredibile salsamenteria di via dei Giubbonari (peggio per chi non la conosce) ha reso Campo de’ Fiori un vero gourmet district capitolino. Sarà lui lunedì 28 alle ore 11 alla sala Blu a raccontare il pane di Sant’Egidio e la focaccia romana. Romano d’adozione ormai è anche Maurizio Santin, executive chef della Città del Gusto del Gambero Rosso in via Fermi: figlio di Ezio, titolare della mitica Osteria del Ponte di Cassinetta di Lugagnago, è un pasticciere sopraffino che, in tandem col papà, a Milano proporrà martedì 29 alle 11,15 alla Sala delle Grida un percorso dal salato allo zucchero che di sicuro non lascerà indifferenti.
A Milano, Palazzo Mezzanotte (piazza degli Affari, 6) dal 27 al 30 gennaio. Tel. 02802871, www.identitagolose.it