Henkel in calo a Francoforte

Fine settimana dimesso sui maggiori mercati azionari. A partire da New York che lima, sia pure di poche frazioni, i progressi realizzati nel corso dell’ottava, con l’indice Dow Jones rimasto sotto quota 11mila. Tra i titoli guida, General Motors ha invertito la rotta e chiude in calo di circa il 2%. Ma è soprattutto tra i tecnologici che è accresciuta l’irregolarità, con Lucent Tech che arretra di oltre il 7%, 3 Com e Jds Uniphase di oltre il 5%; perdono anche Red Hat (meno 3,3%) e NetWork Applianc e(meno 2,7%). Nelle piazze europee solo Zurigo si è mantenuta in zona positiva, mentre Francoforte e Amsterdam hanno ceduto oltre l’1%; sulla piazza tedesca arretramenti superiori al 2% per Henkel, Allianz e Continental. A Parigi pesante Tf1 che arretra del 2,5%, ma scende anche France Télécom (meno 2,2%); in controtendenza Renault (più 2,7%). Infine a Londra crolla Shire Pharma, che perde circa il 4%, e arretra British Telecom.