Herrion, collasso fatale Morte misteriosa in Nfl

Sul football americano torna il mistero delle morti improvvise. Ieri Thomas Herrion, dei San Francisco 49ers, è morto al termine di una partita amichevole giocata a Denver contro i Broncos.
I San Francisco, negli spogliatoi, erano tenuti a raccolta dal coach Mike Nolan. All’improvviso il dramma. Il 23enne uomo d’attacco di quasi un metro e novanta e 140 chili di peso, è crollato al suolo vicino al suo armadietto. Collasso. Subito soccorso da medici e compagni è stato rianimato e trasportato in ambulanza all’ospedale più vicino. Tre ore dopo il portavoce dei 49ers riferirà che Harrion è deceduto, senza che i medici abbiano potuto accertare le vere cause del malore. «È una tragedia colossale per i 49ers - ha detto il portavoce Aaron Salkin - e per l’intera comunità dell’Nfl. Ancora non conosciamo tutti i dettagli. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono adesso per la famiglia di Herrion».
Il giocatore era alla seconda stagione da professionista. È noto da anni che nell’Nfl si abusi di sostanze dopanti