«Hey Jude», come ti metto i Beatles in jazz

Lunedì sera, alle 21, al Piccolo Teatro - Teatro Studio (via Rivoli 6) si terrà «Omaggio ai Beatles», penultimo appuntamento della rassegna «Jazz al Piccolo - Orchestra Senza Confini» (organizzata dall’Associazione Culturale Musica Oggi e dal Piccolo Teatro): i Beatles, i favolosi quattro, hanno lasciato un segno profondo nel paesaggio sonoro contemporaneo. Le loro canzoni hanno accompagnato l’adolescenza della generazione dei 40/50enni, sono passate indenni da tutte le mode, riproponendosi oggi in tutta la loro forza espressiva. Marco Gotti, sassofonista, compositore e animatore della Jazz Workshop Orchestra (che con alcuni dei suoi elementi arricchisce in questa occasione l’organico della Civica Jazz Band), ha realizzato una serie di arrangiamenti originali di alcune delle più celebri pagine di Lennon e McCartney, portandole all'interno dell’universo jazzistico. Un’operazione a cui, nel passato, si sono dedicati anche altri jazzisti, ma che Gotti ha il merito di aver pensato per un organico orchestrale, riuscendo a proiettare quella musica nella propria dimensione artistica. In sostanza, come è sempre avvenuto nella musica di matrice africana americana, le canzoni, i brani popular, sono stati ripensati e ricostruiti per rispondere ad altre maniere di fare musica. Le chitarre di Bianchi e Cecchetto avranno invece il compito di attenersi al dettato originale dei capolavori dei Fab Four, creando un dialogo tra i song intesi in senso tradizionale e storico, e la loro nuova collocazione artistica.
In programma: Come Together, Michelle, Hey Jude, Girl, And I Love Her, Yesterday, All You Need Is Love, Norwegian Wood, Eleonor Rigby. Arrangiamenti originali di Marco Gotti.
Omaggio ai Beatles
Teatro Studio (via Rivoli 6)
Lunedì 19, ore 21
Ingresso 15 euro
Info: tel. 848800304