Higuain "il traditore", a Napoli c'è già la statuina per il presepe

Passeggiando per il famosissimo mercato di San Gregorio Armeno, è possibile trovare una particolare statuetta per il presepe

Il caso di Gonzalo Higuain sta infiammando l'estate calcistica con colpi di teatro nel calciomercato degni di una soap opera sudamericana. Pettegolezzi, smentite, indiscrezioni, mezze verità, voltafaccia, insulti: nulla è mancato durante il passaggio del calciatore argentino dal Napoli alla Juventus.
I tifosi del Napoli, ma anche buona parte degli abitanti del capuoluogo campano, non hanno perdonato al giocatore quello che considerano un vero e proprio tradimento e le proteste non sono mancate.
Adesso però è arrivata la vendetta definitiva da parte dei napoletani ai danni dell'ormai odiato Higuain. Il giocatore, o almeno, una sua piccola effige, verrrà tramandata alla storia come "il traditore".
Passeggiando per il famosissimo mercato di San Gregorio Armeno, infatti, è possibile trovare una particolare statuetta per il presepe, vera e propria tradizione folkloristica per i Napoletani, che mischiano da secoli sacro e profano nella rappresentazione della nascita di Gesù Cristo.
E così quest'anno nel presepe, insieme alla Madonna, San Giuseppe, il bue, l'asinello, Gesù Bambino, ma anche Totò, Maradona, Eduardo De Filippo, Sofia Loren e chi più ne ha più ne metta, adesso ci sarà spazio anche per lui: "Higuain il traditore"