Hillary Clinton «Ai diplomatici gay stessi benefici di quelli sposati»

I diplomatici gay statunitensi riceveranno presto gli stessi benefici di cui godono i loro colleghi eterosessuali, compreso il passaporto diplomatico ai loro partner e la copertura delle spese di viaggio per questi ultimi. Lo ha deciso il segretario di Stato Hillary Clinton, che secondo fonti del Dipartimento di Stato, citate dal «Washington Post», renderà pubblica la direttiva nei prossimi giorni. In un memorandum che sarà distribuito ai dipendenti del Dipartimento di Stato, anticipato da vari organi d’informazione, la Clinton afferma che garantire i benefici solo alle famiglie di diplomatici eterosessuali «è ingiusto e deve finire».