«Ho imparato in Italia»

Regista argentino nato da genitori di origine friulana ed emigrati a Sud del mondo, Raul Iaiza vive da vent'anni nel nostro Paese: «Sono cresciuto professionalmente qui e a Milano ho imparato a fare il teatro», dichiara il direttore di una compagnia latinoamericana-italiana che non ha mai badato al colore della pelle. «La diversità e il dialogo sono un presupposto del nostro lavoro: il fatto che per il nono anno si rinnovino anche nell'Altrofestival per noi è motivo di orgoglio e di fiducia». Le difficoltà tuttavia non mancano: «Fare teatro è dura per chiunque, per gli stranieri ancora di più: andare in scena è una missione».