«Ho rischiato la paralisi»

«Ero in fondo a un tunnel e non riuscivo a vedere la luce. Avevo un nervo schiacciato dalla colonna vertebrale che in un anno mi ha costretto all'immobilità. Non potevo più alzarmi, camminare. Alla fine, esausto, ho deciso di farmi operare a New York e lentamente sto recuperando». In un'intervista che il settimanale Chi pubblica nel numero in edicola oggi, Luciano Pavarotti rivela il suo dramma degli ultimi mesi e parla anche di un sogno «Mi piacerebbe tenere il mio ultimo concerto alla Scala».