«Ho visto i vigili picchiare Emmanuel»

«Portavo a passeggio il cane, quando nel parco ho notato una certa confusione. Prima ho assistito a un arresto e poi ho visto un ragazzo nero, Emmanuel, a terra. Urlava, spaventato. Intorno a lui c’erano almeno tre persone - poi ho capito che erano agenti in borghese - che lo malmenavano. Una di loro aveva anche una pistola». Lo racconta a «Panorama.it» Francesca Zara, giocatrice di basket della Lavezzini Parma e testimone del fermo di Emmanuel Bonsu, il 22enne ghanese che ha accusato i vigili di averlo insultato e picchiato.