Holding in rosso per 108 milioni

La famiglia di costruttori romani Toti chiude il 2009 in rosso per 108,5 milioni di euro, nonostante l’utile netto di 38,4 milioni realizzato dalla Lamaro Appalti. La holding Silvano Toti spa, secondo quanto risulta a Radiocor, ha coperto interamente la perdita ricorrendo ai mezzi propri e in particolare utilizzando integralmente la riserva di rivalutazione (per 42,2 milioni) e il disavanzo di fusione (per 27,9 milioni) e parzialmente (per 38,3 milioni) il conto utili portati a nuovo, sceso ora a 90,33 milioni. La famiglia Toti aveva chiuso il 2008 con un passivo di 259 milioni, complice la maxi minusvalenza subita sulla quota Unicredit. E negli ultimi due anni, fermi restando il 5% in Rcs e il 12% in Gemina, ha dato il via a una serie di dismissioni per ridurre il debito.