Holding Spunta Calisio, con Colaninno socio di Zaleski

Nella galassia delle società che fa capo a Romain Zaleski spunta anche Calisio. La holding trentina, secondo l’agenzia Radiocor, ha come azionista di maggioranza Helene de Prittwitz, moglie di Zaleski il cui impero è oggetto di trattative per il salvataggio, e fra gli altri soci conta l’istituto atesino di sviluppo, presieduto da Giuseppe Camadini (azionista Mittel) e la Omniaholding della famiglia Colaninno. Calisio custodisce, tra l’altro, quote in Ubi banca (0,33%) e Cattolica (0,12%). Già nel bilancio 2007, firmato nella primavera 2008, emergeva l’attenzione ad un’eventuale peggioramento dei mercati: «Stiamo monitorando accuratamente la scelta di ulteriori titoli azionari da inserire eventualmente in portafoglio al fine di compensare la volatilità del mercato». Fra gli altri diversi azionisti di Calisio spiccano anche la finanziaria di Valle camonica (partecipata dalla Carlo Tassara di Zaleski), la Camozzi holding, la famiglia Bolla di Verona, la Gold Line (fondazione Tovini) e il centro studi La famiglia.