HoMi, il lifestyle italiano fa tendenza

Nei padiglioni di Fiera Milano fino a martedì 15 settembre il salone dedicato alla casa e alla persona. Tutte le novità per chi ama il bel vivere contemporaneo. Presentata la Carta dell'Artigianato Artistico. Peraboni: "Milano si propone sempre più come capitale del made in Italy"

Milano capitale del made in Italy, definizione che spiega bene l'importanza e il senso di HoMi, il grande Salone degli stili di vita che è aperto nei padiglioni di Fiera Milano fino a martedì 15 settembre, una delle rassegne più importanti per il lifestyle, le tendenze nel settore della casa e della persona oltre che del nostro design che da un lato punta a far crescere l'export e dall'altro a rilanciare i consumi interni che stanno dando segnali di ripresa.

Lo dimostra la presenza di 1400 espositori, cento in più rispetto all'anno scorso (e di questi il 25% sono stranieri provenienti da 39 Paesi) e di migliaia di buyer e visitatori professioni, oltre che di Vip Buyer, selezionati sui mercati più importanti e su quelli emergenti in collaborazione con l'Ice. E se l'anno scorso i visitatori sono stati più di 78mila, andare oltre questa soglia vorebere dire che la ripresa prende corpo.

"Segnale di ripartenza, come Confederazione degli artigiani lo stiamo registrando - ha detto Antonio Franceschini, responsabile per la Cna della promozione e del mercato internazionale -. Auspichiamo che nel breve periodo ci sia un rilancio dell'economia che porti a un deciso aumento dei consumi interni. Un cambo di sensibilità e di approccio da parte degli imprenditori rispetto a qualche mese fa. L'aumento di espositori a questa rassegna significa proprio la voglia delle imprese di proporsi sul mercato nazionale e internazionale in una fiera globale come questa".

"HoMi è una grande opportunità e una sfida per le imprese e per chi, come noi è al loro servizio - ha sottottolineato Corrado Peraboni, ad di Fiera Milano -. Il concetto e lo stile di vita italiano stanno facendo breccia un pò ovunque e arrivano a milano nuovi operatori da tanti nuovi mercati come ad esempio dall'Uzbekistan, dalla Mongolia, dall'Africa sub sahariana, aumentano anche i buyer dagli Emirati Arabi. Milano, anche grazie a Expo, ha una ritrovata attrattività, e si propone sempre più a capitale del made in Italy".

Nella giornta inaugurale si è parlato anche del fenomeno del reshoring, ovvero il ritorno a casa di imprese che hanno delocalizzato all'estero e che sta interesando molti settori come ad esempio il calzaturiero, che hanno scoperto che i loro prodotti, fabbricati lontano dall'Italia, hanno perso "quel qualcosa in piu" che li distingue e li fa apprezzare perché il vero made in Italy fatto di tradizione, esperienza, saper fare tecnica, idee e passione non è riproducibile olte frontiera, soprattutto se a produrlo - o a contribuire a produrlo -sono imprese piccole, o piccolissime, legate a lavorazioni artigianali. E ad HoMi è stata presentata la Carta dell'Artigianato Artistico, alla quale aderisce la Cna, Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola Impresa. Documento nato in Italia, ma via via estesosi nelle sue linee guida in pochi anni anche ad altre nazioni europee e non solo, per dare forza produttiva agli artigiani di ogni Paese e ribadire la loro presenza come valore aggiunto per la cultura e l'economia di regioni e nazioni.

I Fiera a tenere banco sono nuovi prodotti e tendenze che raccotano i lifestyle nei satelliti espositivi: Living Habits, Home Wellness, Fragrances & Personal Care, Fashion & Jewels, Gifts & Events, Garden & Outdoor, Kid Style, Home Textiles, Hobby & Work.

Un esempio? Le collezioni di biancheria e in generale il tessile, presente con gran numero di novità. Il bianco è quasi estinto, si è colorato di toni che arrivano all'arancio e al rifrangente, quest'anno ingentiliti anche da disegni e colori che trovano ispirazione direttamente dal fashion. La Zucchi-Bassetti ha presentato in anteprima a HoMi le sue proposte per la primavera-estate 2016. Sei stanze diverse per altrettante personalità all'interno di sei "casette icona".

La Zucchi Suite è dedicata alla Raffinata. I decori e le cromie arrivano direttamente dal fashion e dall'home decor. Mix di disegni diversi geometrici, floreali, ornamentali accompagnati con il logo con la Z di Zucchi, idea che verrà ripresa in tutta la collezione. La Viaggiatrice dorme invece in una stanza dove la collezione Grandfoulard rimanda a mondi lontani. Contemporanea è dedicata al colore Indigo, tipico del tessuto jeans che richiama un mondo giovane e poco convenzionale, con tanto di tenda da campeggio a fare da elemento di arredo, una specie di spazio rifugio fuori dagli schemi. Romantica propone un'idea di casa tradizionale italiana, di biancheria appesa nei vicoli che si animano coi colori e le fantasie dei tessuti a motivi raffinati e sobri. Galattica è assolutamente per la stanza degli adolescenti, assolutamente sconsigliata ai maggiorenni: prende forma grazie alla nuova collezione Star Wars ispirata al mondo epico della saga cinematografica. Qui i disegni sui tessuti sono luminescenti al buio ricreando un effetto spazio. Prima di dormire insomma è come gettare lo sguardo dall'oblò di una navicella spaziale. E il bianco? Nella collezione Sognatrice è sempre unito alla ricercatezza di tessuti preziosi. E poi ci sono i plaid in tessuto leggero con imbottitura in poliestere anallergica, i copriletti trapuntati che hanno il grande vantaggio di poter essere lavati in lavatrice. Insomma, la coperta fisa e immutabile si trasforma e lascia spazio ad altri usi anche se ritrova slancio con il cachemire, leggero e raffinato reinterpretata dalle grandi firme della moda.

A HoMi debutta anche on un allestimento scenico di grande effetto, TheBodyB., brand di Fraizzoli-Adventures, il nuovo polo di manifattura milanese che presenta una nuova collezione di rivestimenti per il complemento d’arredo del mondo tavola declinata in quattro diversi temi: Optical, Pop, Classic e Magic night per essere trasversale a ogni gusto e ogni ambiente.

Optical accosta forme geometriche e colori in netta contrapposizione per creare effetti ottici capaci di confondere il modo di percepire la realtà, per un rivestimento unico e sempre diverso. Pop si ispira ai colori in tinta unita fluo sgargianti e allegri in voga negli anni ‘60 con fantasie che spaziano fra le righe, i pois e i disegni geometrici. Classic è una collezione contemporanea che si adatta al modo di vivere degli anni 2000. Magic night è la collezione più onirica e sognante dai colori profondi e dalle geometrie sinuose.

Accanto a queste proposte, TheBodyB. lancia anche una linea speciale in collaborazione con Survival International il movimento internazionale che si batte per i diritti dei popoli indigeni, aborigeni australiani, indiani d’America e africans che hanno contribuito con i loro disegni alla realizzazione dei prodotti i cui proventi della vendita saranno interamente devoluti al movimento.