Honda CB1100

Telaio a doppia culla, look più classico che mai e bassi consumi: la CB1100 segna il rientro di Honda nel segmento delle modern classic

La nuova Honda CB 1100

Aveva fatto la sua comparsa (allora era soltanto un concept) al Motor Show di Tokio; poi è stata commercializzata in Giappone e da allora ci siamo chiesti se sarebbe mai arrivata in Europa. Sono stati necessari alcuni aggiustamenti a livello di emissioni (la normativa giapponese è infatti meno severa di quelle nordamericana ed europea) ma la risposta ora è sì: la Honda CB1100 è esposta all’EICMA, l'Esposizione Internazionale del Motociclo in corso in questi giorni a Milano. Dell’intento della Casa nipponica di rientrare nel segmento delle “classiche moderne” si parlava da tempo. Ed eccola qui: il motore è raffreddato ad aria e olio, il look è più classico che mai.

Vediamo più nel dettaglio i dati tecnici della CB1100 dichiarati da Honda: il 4 cilindri in linea bialbero da 1.140 cc (73,5×67,2 mm) è alimentato a iniezione elettronica (corpi farfallati da 32 mm) e dispone di 90 cavalli a 7.500 giri e di una coppia di 93 nanometri a soli 5.000 giri. Quanto ai consumi, Honda dichiara ben 25,1 km/litro di percorrenza nel WMTC (World-wide Motorcycle Emissions Test Cycle).

Il telaio è a doppia culla; gli ammortizzatori posteriori sono due, come impone lo stile classico e sono regolabili unicamente nel precarico della molla. Classiche sono anche le misure delle ruote: 18 pollici con pneumatici con misure dei tempi andati, 110/80-18 e 140/70-18. La forcella ha ovviamente gli steli tradizionali e i dischi misurano 296 mm all’anteriore, doppio, e 256 mm al posteriore.

Fin qui tutto classico, ma Honda non dimentica la sicurezza: sulla CB1100 è di serie il Combined ABS.

Vuoi saperne di più? approndisci su RED