Honduras: scoperti due semisommergibili dei narcos

I criminali li hanno fatti colare a picco nel momento in cui hanno capito di non avere vie di fuga

La Guardia costiera degli Usa e la Marina militare dell'Honduras hanno scoperto al largo delle coste del Paese centroamericano due semisommergibili. Due mezzi usati, con ogni probabilità, dai narcotrafficanti per trasportare clandestinamente stupefacenti verso gli Stati Uniti. I malviventi, vistisi perduti, hanno preferito far colare a picco i due semisommergibili nel Mar dei Caraibi; ora i "pezzi" sono adagiati sul fondale a 900 metri di profondità e sono definitivamente fuori uso. L'operazione ha comunque permesso la cattura di tre narcos e la confisca di 55.000 dollari in contanti. I semisommergibili sono diversi dai sottomarini veri e propri: infatti non s'immergono mai completamente nell'acqua mentre si spostano, ma sono sempre più utilizzati dalla grande criminalità per eludere i controlli sulle tradizionali rotte terrestri della droga.