Un horror tutt’altro che orribile

Viviana Persiani

È andato molto bene, probabilmente oltre le aspettative degli stessi produttori, La bestia nel cuore, la pellicola diretta dalla talentuoso Cristina Comencini ed interpretata da Giovanna Mezzogiorno. È la storia di Sabina, nella vita doppiatrice, sposata con un attore sempre in cerca dell’occasione per sfondare. La donna scopre di essere incinta ma anzichè dirlo al marito, preferisce partire per gli States e ricongiungersi con il fratello. Il quale, l’aiuterà a far luce sul passato portando alla luce una inquietante verità. Il film testimonia, ancora una volta, che la Comencini sta seguendo perfettamente le orme di famiglia. La pellicola non è un capolavoro assoluto ma ha tutti gli ingredienti per far uscire la gente contenta dalla sala.
Cinderella Man racconta la storia di Jim Braddock, il facchino diventato campione del mondo dei pesi massimi, ti tiene incollato sulla poltroncina, anche se il finale, per qualcuno, appare scontato. Indubbiamente, Russel Crowe si è calato splendidamente nei panni del suo personaggio, dandogli carisma, forza emotiva, virilità. Come Paul Giamatti che gli fa da spalla con grande bravura fino alla fine. Ron Howard, che sforna buoni film ma anche topiche clamorose, è riuscito, questa volta, ad alternare molto bene vita privata e pubblica del personaggio principale, in un equilibrio che, alla fine, si rivela forse una delle carte più azzeccate della pellicola.
The Skeleton Key conferma sempre il buon successo del cinema horror: a maggior ragione se ci si infila dentro un viso noto come quello di Kate Hudson. È la storia di una badante che viene assunta in una casa fatiscente della Louisiana per assistere un anziano signore. Ben presto, Caroline si troverà invischiata in sacrifici e strani riti «hoodoo» (attenzione a non confonderlo con il woodoo) con tanto di grosso segreto nascosto nelle stanze dell’abitazione. Il film è meno banale e scontato del solito; anzi, gioca molto, oltre che sui tradizionali cardini del cinema del terrore, sulla pressione psicologica che finisce per attecchire anche chi è seduto in sala. Il cast è di tutto rispetto e la sceneggiatura non così scontata.
I film più visti a Genova nell’ultima settimana. 1) Madagascar; 2) Cinderella man; 3) La bestia nel cuore; 4) The Island; 5) 2 single a nozze; 6) Herbie, il supermaggiolino; 7) Nella mente del serial killer; 8) The skeleton key; 9) Il castello errante di Howl; 10) Hazzard.