Host, cresce l'attesa per l'edizione 2015 nell'anno di Expo

Già oltre 600 adesioni al Salone internazionale dell'ospitalità professionale che si terrà in Fiera Milano venerdì 23 a martedì 27 ottobre, durante il semestre di Expo 2015 Milano. Iniziative mirate su mercati esteri e selezione dei grandi buyer dopo l'edizione record del 2013

Cresce fra i protagonisti del settore l’attesa per l’edizione 2015 di Host il grande Salone internazionale dell'ospitalità professionale, leader mondiale nel settore Ho.Re.Ca. e Retail, che si terrà da venerdì 23 a martedì 27 ottobre, durante il semestre di Expo 2015 Milano: un gemellaggio ideale che esalterà le proposte di business della manifestazione in linea con il tema dell’Esposizione Universale: Nutrire il pianeta, energia per la vita.

Creatività, innovazione, design, gusto, internazionalità sono alcuni degli ingredienti per chi ha raggiunto il successo creando una ricetta unica, servendo un caffè speciale, inventando una pizza originale o dando un tocco innovativo e glamour al proprio hotel. Ingredienti a cui si aggiunge la completezza della filiera di prodotto con un'offerta a tutto tondo che facilità il business perché nei padiglioni di Fiera Milano si trova davvero tutto quel che serve.

Un’aspettativa che parte dai risultati record di Host 2013, lo scorso ottobre: 1.700 gli espositori presenti da 48 paesi (+6,5% con 350 new entry), dei quali 559 esteri (+16,5%), e 133 mila visitatori professionali (+7% sul 2011) dei quali il 38,7% internazionali (51.600; +21% rispetto al 2011). A due cifre gli incrementi da USA (+28%), Russia (+64%), UAE (+141%), Giappone (+24%), Germania (+14%), mentre 1.500 sono stati i buyer internazionali profilati, con delegazioni particolarmente numerose da Cina, Russia e India, e hanno realizzato ben 38.400 appuntamenti business richiesti grazie all’agenda digitale Expo Matching Program.

Crescita che è anche qualitativa per la crescente presenza di chef stellati e un sempre maggiore peso del design e della creatività, sottolineato anche dalla nascita dei due prestigiosi award HOSThinking dedicato alla progettazione di format innovativi e Host Smart Label, che ha premiato prodotti e servizi sostenibili.

La soddisfazione degli espositori si è tradotta in un immediato riscontro: oltre 600 le aziende già iscritte, e aumenta costantemente la partecipazione da quando, il 1° febbraio, sono state aperte le iscrizioni per Host 2015. Importante da sottolineare il percorso di avvicinamento che accompagna le aziende con numerose iniziative mirate: osservatori, presenza ai più importanti appuntamenti internazionali come ad esempio Identità Golose, percorsi ad hoc per i macro-settori (Ristorazione Professionale con Pane-Pasta-Pizza, Pasticceria-Gelateria con Caffè-Thè, Arredo e Tavola) e un’approfondita attività di scouting sui buyer e sui mercati, selezione che consente di moltiplicare le opportunità di matching mirato, come testimoniano gli stessi buyer internazionali, che a Host 2013 hanno apprezzato i vivaci scambi di business.

Spiega un buyer indiano: “Dal layout all’organizzazione, il riscontro dell’evento è stato ampiamente positivo. A volte l’Italia offre di sé l’’immagine di Paese in declino, ma la vitalità di questa manifestazione e la qualità degli espositori ci ha trasmesso un’impressione opposta”.

“Stiamo realizzando due hotel 5 stelle da 400 e 330 camere a Pechino e Canton – commenta un buyer alberghiero proveniente dalla Cina – e, grazie alla presenza di tutta la filiera, a Host 2013 abbiamo trovato tutte le forniture che ci interessavano per questi due progetti”.

“Abbiamo incontrato aziende non solo italiane, ma anche da altri paesi come Germania, Francia o Polonia – aggiunge un buyer del Kazakistan, che faceva parte della folta delegazione di buyer dalla Russia e dagli altri paesi dell'area –. Abbiamo notato un buon coordinamento di filiera fra le imprese italiane, che ci facilita molto il lavoro: ad esempio, fra torrefattori e produttori di macchine per caffè”.

“Ci occupiamo di una vasta gamma di prodotti, sia alimentari e bevande sia prodotti collegati – aggiunge un buyer proveniente dal Brasile –. La presenza a Host di tutta la filiera ci ha permesso di sviluppare opportunità di new business: ad esempio, siamo entrati in contatto con una grande azienda italiana con cui contratteremo la fornitura di un coffee system completo, dalle cialde alla macchina espresso”.

Oltre che per le economie emergenti, il concept di Host è molto efficace anche per i mercati più maturi, come dice ad esempio un buyer belga: “In Belgio il mercato delle forniture per ristorazione, di cui si occupava la mia azienda, è piuttosto stagnante. Abbiamo quindi deciso di riposizionarci sulle forniture per comunità: grazie alla ricchezza e alla completezza delle proposte presenti, a Host ho trovato anche i prodotti che stiamo cercando per il nostro nuovo posizionamento”

Informazioni aggiornate su Host: www.host.fieramilano.it, @Host2013 #Host2015