Così Host 2013 porta le Pmi lombarde nel mondo

Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Fiera Milano stanziano oltre 400 mila euro per aiutare l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese. Per ogni azienda un pacchetto di 5.000 euro in servizi e un'agenda di incontri mirati con top buyer esteri. Aperto fino al 20 settembre il bando per l'iscrizione che permetterà a 80 aziende di partecipare al Salone internazionale dell’Ospitalità professionale che si terrà in Fiera Milano dal 18 al 22 ottobre

Piccole e medie imprese lombarde pronte a sbarcare sui mercati esteri per partecipare alla sfida dell'export, pronte a proporsi sui mercati internazionali per andare oltre la crisi. parte infatti la nuova iniziativa a sostegno dell’internazionalizzazione nel settore hospitality lanciata da Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Fiera Milano Spa. Obiettivo: favorire la prima partecipazione delle micro, piccole e medie imprese lombarde a Host, il Salone internazionale dell’ospitalità professionale, leader mondiale nei settori Ho.Re.Ca. e Retail, che si terrà a Fieramilano da venerdì 18 a martedì 22 ottobre prossimi.

L’iniziativa è rivolta alle Pmi con sede legale o operativa attiva in Lombardia che dovranno avere tra i 5 e i 249 dipendenti e un fatturato tra i 500 mila e 20 milioni di euro. Le aziende devono operare nelle categorie merceologiche protagoniste di Host, raggruppate in Ristorazione Professionale con Pane-Pasta-Pizza; Bar e Macchine Caffè con Caffè-Tè e Gelato-Pasticceria; Arredo e Tavola. Per essere considerate new entry, le aziende non devono aver partecipato all’ultima edizione 2011.

Il bando mette a disposizione delle Pmi 400 mila euro in totale e ammetterà fino a un massimo di 80 imprese. Ciascuna azienda riceverà una "dote" di 5 mila euro, sotto forma di un pacchetto di servizi che include stand preallestito di 12 mq, percorsi di formazione, consulenza sull’internazionalizzazione, agenda di incontri di business mirati con top buyer internazionali, selezionati e invitati da Host.

"Questa iniziativa congiunta tra istituzioni, associazionismo di categoria e sistema fieristico – spiega Michele Perini, presidente di Fiera Milano Spa – dimostra la volontà del nostro territorio di fare sistema, unendo capacità e competenze per superare un momento di difficoltà. Come partner dell’iniziativa e anche come imprenditore so bene cosa significa cooperare per espandersi all’estero. Oggi il mercato è globale e internazionalizzarsi è la chiave per la ripresa. La scelta vincente di puntare sulle Pmi, anima del sistema produttivo italiano, si esprimerà ai massimi livelli in Host, una tra le fiere più internazionali nel nostro portfolio: il leader mondiale indiscusso nei settori di riferimento, che rappresentano a loro volta altrettanti punti di forza del Made in Italy".

"L’internazionalizzazione delle nostre aziende è un fattore determinante per mantenere elevati i livelli di competitività e rafforzare la presenza del sistema imprenditoriale lombardo sui mercati esteri – sottolinea l'assessore alle Attività Produttive, Ricerca e Innovazione di Regione Lombardia, Mario Melazzini. Ecco perché abbiamo deciso di sostenere iniziative come Host, per fare in modo che gli imprenditori lombardi abbiano l’opportunità di promuovere le loro eccellenze. La Lombardia deve continuare ad avere una forte vocazione internazionale e rappresentare agli occhi degli investitori stranieri un'importante interlocutrice, capace di offrire expertise e competenze innovative".

"Il nostro territorio è ricco di realtà commerciali e del terziario solide e competitive, una risorsa preziosa per incentivare lo sviluppo economico locale – dice ancora l'assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia, Alberto Cavalli –. Attraverso il sostegno alla partecipazione a Host, sosteniamo il loro percorso di internazionalizzazione con un approccio pragmatico e versatile: ogni azienda avrà accesso a competenze di alto profilo senza sostenere alcun tipo di costo, valorizzando un’occasione unica di accrescere il proprio know-how in ambiti fino a oggi inesplorati".

“Le Camere di Commercio della Lombardia lanciano un segnale di fiducia nella capacità delle nostre aziende di competere su mercati internazionali complessi, ma pieni di opportunità. Il nostro intervento non si limita a sostenere la presenza in fiera, ma mette a disposizione attività formative, consulenze gratuite e incontri mirati con i buyer internazionali: perché queste imprese, magari con poca esperienza ma con grandi potenzialità, possano trovare le migliori condizioni per sviluppare il proprio business”, sottolinea Francesco Bettoni, presidente di Unioncamere Lombardia.

Le imprese potranno presentare domanda in via telematica sul sito www.bandimpreselombarde.it a partire da dal 16 luglio fino al 20 settembre 2013. Per maggiori informazioni su Host: www.host.fieramilano.it, @Host2013 #Host2013.