Howe e Bastianelli, due squilli iridati

Il mosaico del 2007 si è arricchito di tasselli pregiati anche nelle discipline individuali. Uomo copertina Andrew Howe, che il 4 marzo ha conquistato l'oro nel salto in lungo agli europei indoor di Birmingham e il 30 agosto ha vinto l’argento mondiale a Osaka portando anche il record italiano a 8,47. Nel ciclismo medaglia d'oro per la 20enne Marta Bastianelli nei mondiali di Stoccarda. La giovane atleta di Velletri ha vinto per distacco sull'olandese Vos e sull'altra azzurra Giorgia Bronzini. Poco distante, nella tappa di Berlino della World Cup, ancora soddisfazioni per la nuotatrice Alessia Filippi, capace di stabilire due nuovi record italiani. Per chiudere l’anno in bellezza, poi, la Filippi è tornata dai campionati Europei in vasca corta di Debrecen (Ungheria) con una medaglia d’oro nei 400 misti e una di bronzo negli 800 stile libero. Lazio in prima linea anche agli Europei di sci nautico di Novara con Fabio Ianni, romano, che ha conquistato l’argento. Nello sci alpino, dopo la maternità, si è rivista in pista Daniela Ceccarelli di Frascati. Annata in chiaroscuro per Vincenzo Cantatore, pugile barese da sempre residente a Roma. Che prima ha conquistato (il 22 giugno ai punti contro Gurov) e poi perso (il 14 dicembre contro il danese Jensen) la corona europea Ebu nella categoria massimi leggeri. Nel canottaggio contributi laziali ai successi italiani ai mondiaci di Monaco con Alessio Sartori da Terracina (argento nel 4 senza) e il portoghese de Roma Bruno Mascarenhas nel 4 pesi leggeri. Nel tiro a volo è stata invece un’annata trionfale: il romano Daniele Di Spigno si è laureato per la sesta volta campione europeo «double trap», specialità nella quale il nettunese Francesco D’Aniello ha vinto l’oro ai mondiali di Belgrado. Ed Erminio Frasca ha portato a Priverno (Latina) la Coppa del mondo nella specialità «fossa olimpica».