Hummer H3, il gigante diventa più «accessibile»

da Parigi

Gli appassionati di 4x4 «duri» hanno di che rallegrarsi: è in arrivo anche in Italia lo H3, l’Hummer più «accessibile» della gamma, con un ingombro longitudinale di 4,74 metri. Interessante anche il prezzo, che parte da 45.890 euro. Lo abbiamo testato su un’ampia varietà di tracciati, dalle strade secondarie e con poco traffico che si snodano attraverso la campagna attorno a Parigi, alle autostrade della zona, per terminare con un percorso di fuoristrada estremo. H3 ha dimostrato un’eccezionale versatilità muovendosi con sicurezza e grande piacere di guida. Il veicolo vanta un abitacolo accogliente sia per abitabilità, adeguata a 5 adulti e con un ampio spazio per le gambe, sia per la piacevole configurazione anatomica dei sedili, sia, infine, per la qualità dei rivestimenti, tra cui spicca una gradevole selleria in pelle.
L’impostazione di guida è razionale e confortevole, con il volante di diametro contenuto e l’impugnatura ben solida. Potente il sistema di climatizzazione e gradevole la qualità di insonorizzazione dell’abitacolo. H3 è europeo anche nella motorizzazione: un generoso e moderno 3.5 litri, 5 cilindri con distribuzione bialbero, induzione a 4 alvole e doppio variatore di fase, capace di una potenza di 220 cv a 5.600 giri, con coppia massima di 31,5 kgm a 2.800 giri, indice di una eccellente elasticità. Il motore è abbinato a un cambio manuale a 5 marce di ultima generazione, oppure a un automatico a 4, quello con cui abbiamo realizzato la nostra prova, mentre il sistema di trazione integrale permanente è articolato in un’ampia varietà di condizioni operative che consentono ad H3 di affrontare nel modo più corretto qualsiasi situazione di impiego. Il potenziale velocistico si è rivelato brillante, con punte a sfiorare i 180 orari. Stabile e ancorato alla strada, Hummer H3 si è rivelato incredibilmente agile, con un raggio di sterzata da vettura compatta.