La Hunziker contro Mora: "Quello rovina le ragazzine"

Dalla parte dell’accusa Michelle Hunziker (H) che accusa Lele Mora e Fabrizio Corona. Ecco stralci del verbale con il pm Woodcock (W).
H: «A 17 anni non avevo ancora iniziato a fare questo lavoro e ho avuto un rapporto con una persona più adulta, di 42 anni. Questa persona, che è Marco Predolin, faceva televisione. Io ero appena arrivata dalla Svizzera. È uno dei miei scheletri nell’armadio... però tante ragazze hanno avuto un’esperienza con un uomo più grande. Lui mi ha portato alle Maldive... Scopro molto più in là, quando poi sono diventata famosa, che lui aveva fatto fare questo servizio fotografico. Prima non sapevo che le aveva in mano questo Corona, perché io non sapevo che si chiamava Corona, questo qua (...) Ci ha riprovato poco tempo fa quando sono ripartita alla grande, lui ha chiamato Eros (Ramazzotti, ndr), che non c’entra niente, perché siamo separati e disse: “Ho delle foto bruttissime di sua moglie, compromettenti”. E chiese 30mila. Eros mi chiamò e disse: “Guarda, dobbiamo fare qualcosa”. E io: “Ma perché? Ancora vuoi tirare fuori i soldi, ma sei fuori?”».
W: «Ha parlato con Corona?».
H: «Ha parlato con la mia agente Ferrari, l’ha ricattata».
W: «La sua agente disse che tipo di discorso fece Corona?».
H: «Mi riferì del ricatto: “30mila, se no le pubblico in Germania”. Ma non è finita, la storia. Non è per niente finita! Perché io poi ho lasciato correre questa cosa qua, ma Marco Predolin che era con Lele Mora (...) è andato a spararsi un’intervista in Germania in una trasmissione di gossip. Con una figuraccia. La speaker infatti gli chiese: “Ma non si sente uno schifoso a fare questa cosa?”».
W: «Ma Mora e Corona sono collegati?».
H: «Penso di sì... Magari il povero Marco avrà avuto bisogno di guadagnare, però effettivamente questo ricatto c’è stato».
W: «In concomitanza con l’intervista di Predolin?».
H: «Subito dopo quando Corona ha lasciato le foto ai giornali».
W: «Gli ha preparato il terreno».
H: «Ci ha provato in Germania insieme a Predolin che ha preso dei soldi e ha ingaggiato Corona, credo (...) Effettivamente si mercifica molto la donna in quell’agenzia (di Mora, ndr)».
W: «Stiamo parlando di ragazze che cominciano... che vengono fatte prostituire».
H: «Sì assolutamente. Ho visto delle pubblicità terribili con questa agenzia che dice: “Ho incontrato tante ragazzine che mi hanno scritto, giovanissime”, che lui fa fare un composit, fa spendere alle famiglie tipo 3-4 mila euro per fargli fare un composit, una comparsata in tv. Ultimamente una bambina mi ha mandato un composit di Mora dicendo: “Io ho pagato tanti soldi e vorrei davvero diventare famosa”. Per me come mamma, donna, la trovo una cosa orribile... Vedo tutte le ragazze come lavorano, come si comportano. Tutte ragazzine giovani, vogliono sfondare e sicuramente mi dispiace perché andando a finire lì da lui… ».
W: «Le fa prostituire».
H: «Le rovina a livello artistico. Non posso dire prostituire. Non lo so. Ma a livello artistico le rovina perché le fa spogliare. Lele Mora è uno neanche da vedere da lontano».