«Hvb, i sauditi vogliono battere l’Ops Unicredit»

da Milano

Hvb ha toccato i massimi da tre anni alla Borsa di Francoforte sulle voci di una controfferta - alternativa all'Ops di Unicredit - sulla banca tedesca da parte di un investitore arabo. Il titolo è salito fino a un più 1,2% a 23,9 euro, mentre Unicredit ha perso lo 0,27%. «Un investitore arabo pare stia preparando un’offerta su Hvb a 25 euro per azione», ha spiegato un trader. Altri dealer hanno detto di aver sentito questa voce; alcuni hanno parlato di un investitore dell'Arabia Saudita, altri del Dubai. Il sito del giornale austriaco Format riferisce di un gruppo di investitori sauditi che starebbe valutando se lanciare una Opa su Hvb a 25 euro per azione su una quota «tra il 51 e il 60% del capitale» (Unicredit offre 5 azioni ogni titolo Hvb). La decisione potrebbe essere presa la settimana prossima. Hvb non ha commentato l’indiscrezione. La fonte del periodico è Georg H. Schnura, un consulente che opera tra l'Austria e Madrid e che la stampa locale chiama spesso in causa quando ci sono indiscrezioni su fusioni e acquisizioni. Schnura dichiara che tra gli investitori sauditi «nelle passate settimane ci sono state intense consultazioni» a proposito del progetto. Ieri l’ad di Hvb Dieter Rampl aveva detto di attendersi la conclusione positiva del merger con Unicredit in ottobre.