Hyundai Sonica ammiraglia completa

Diego Luigi Marin

da Stresa (Verbania)

Una berlina dalla sobria eleganza e dal comfort studiato, con un design in stile europeo e una dotazione all’insegna del tutto incluso. Sono le credenziali della nuova Sonica, l’ammiraglia di Hyundai che sotto l’accattivante vestito di una generosa tre volumi (4,80 metri di lunghezza per 1,83 di larghezza) propone un 4 cilindri diesel 2.0 da 140 cv a iniezione diretta con turbocompressore a geometria variabile, munito di filtro antiparticolato; un propulsore dall’erogazione fluida e progressiva, in linea col passo felpato e il carattere piacevolmente morbido della vettura, ma capace anche di spingerla alla velocità massima dichiarata di 203 orari, consentendole peraltro di percorrere nel ciclo combinato oltre 16 km con un litro.
A questa motorizzazione dovrebbero presto aggiungersi due benzina da 161 e 235 cv, rispettivamente un 2.4 lt e un 3.3 a 6 cilindri, abbinati pure a un impianto Gpl.
Sulla sicurezza la nuova Sonica mostra di non transigere, con una più robusta cellula abitativa, 6 Airbag, poggiatesta attivi e regolabili, Abs con Ebd, controlli della trazione e della stabilità Tcs ed Esp. Ricca la lista degli equipaggiamenti, dal climatizzatore automatico con filtro antipolline all’autoradio con Cd e Mp3, dai sensori di parcheggio ai sedili anteriori riscaldati ed elettrici, dal computer di bordo all’antifurto: in opzione, oltre alla vernice metallizzata o nera, il cambio automatico sequenziale. Tanta sostanza per un’auto proposta a 27.500 euro di listino, confortevole e dal comportamento sincero, che pare fatta a misura di flotta aziendale, nonché per piacere a chi bada al sodo nonché al portafogli.
Il test drive della Sonica ha costituito l’occasione per saggiare anche la nuova Accent a 4 porte, lanciata con un motore a benzina 1.4 da 97 cv e un pepato turbodiesel Crdi Vgt 1.5, capace di 110 cv. È la sesta generazione di questa vettura, che ha esordito nel 1976 come Pony e che oggi si presenta con un’estetica rinnovata, interni più curati, minori consumi e un handling migliorato. I prezzi della versione a benzina partono da 11.450 euro, mentre quelli del turbodiesel da 12.850.